ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Netto taglio della produzione di greggio

Lettura in corso:

Netto taglio della produzione di greggio

Dimensioni di testo Aa Aa

Ridurre la quantità di petrolio sul mercato per farne alzare il prezzo. E’ l’obiettivo dell’Opec che ha disposto, al vertice in Algeria, il taglio della produzione di greggio di due 2,2 milioni di barili al giorno, a partire dal primo gennaio. Si tratta della misura più forte mai attuata dall’organizzazione dei paesi produttori. Al summit ha partecipato anche la Russia che si è detta favorevole al calo della propria offerta. Il prezzo del petrolio, quest’anno, ha avuto un andamento instabile, passando dal picco di 147 dollari al barile nel mese di luglio a circa un terzo nei mesi successivi

“Se tecnicamente la riduzione fosse di quattro milioni di barili al giorno, come richiesto da alcuni membri dell’Opec, – spiega questo analista – il prezzo del petrolio aumenterebbe subito, ma ci sarebbero ripercussioni nel lungo periodo sulla domanda”. In base ai dati diffusi dall’Opec quest’anno la domanda di greggio ha registrato il primo calo degli ultimi 25 anni, e anche per il 2009 è attesa una flessione.