ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I leader latinoamericani collaborano per superare crisi e dipendenza da Usa

Lettura in corso:

I leader latinoamericani collaborano per superare crisi e dipendenza da Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

Creare uno spazio latinoamericano di integrazione non solo contro la crisi, ma anche per ottenere maggior autonomia dagli Stati Uniti. A questo puntano i 33 leader di America del Sud e Caraibi riuniti a Costa do Sauipe, nel nord est del Brasile per una maratona diplomatica fatta di quattro diversi summit. Dal Mercosur al Gruppo di Rio dal Calc all’Unasur, ad unirsli è stato il Presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva. “Il Mercosur e i nostri alleati in America Latina e Caraibi – ha detto – non staranno ad aspettare in modo passivo mentre il mondo discute sulla crisi economica globale. Giocheremo un ruolo importante nella costruzione di una nuova architettura politica ed economica che sia multipolare e multilaterale”.

Protagonista del mega-vertice anche Cuba, accolta ufficialmente in seno al Gruppo di Rio con il suo leader, Raul Castro, al primo summit internazionale da quando ha preso il posto del fratello: “Dobbiamo avere il desiderio di ottenere ciò che abbiamo proposto qui e non semplicemente goderci la reciproca compagnia ha spiegato il leader cubano. Cuba mette a vostra disposizione la sua solidarietà e fratellanza per permettere di lavorare insieme”. Oltre al tema della crisi internazionale, che attanaglia le economie emergenti latinoamericane, il mega-vertice è consacrato anche alla riduzione della dipendenza dagli Stati Uniti, in particolare nel campo degli armamenti. Il primo passo è stata la creazione di un Consiglio di Difesa che si riunirà per la prima volta a gennaio.