ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa non reagisce ai tagli della Fed

Lettura in corso:

L'Europa non reagisce ai tagli della Fed

Dimensioni di testo Aa Aa

Le borse europee chiudono tutte con il segno meno; dopo una giornata dominata dalla volatilità, sono state trascinate verso il basso dall’avvio in negativo di Wall Street. Milano si è ripresa sul finale chiudendo gli scambi intorno al pareggio. Sembrano annullati, per ora, gli effetti positivi del taglio dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve:

La decisione della Fed di ridurre i tassi di interesse quasi a zero non è un segnale allarmante, – spiega questo analista – è un passo necessario. La Fed ha ancora margine di manovra per immettere denaro attraverso l’acquisto di titoli di Stato. Tutti questi passaggi sono normali”. A portare il pessimismo sugli scambi anche il crollo del comparto bancario. E’ sempre più forte, intanto, l’euro sul dollaro che è scambiato a 1,43 euro. In ribasso anche il petrolio che finora non ha risentito del taglio della produzione dell’Opec.