ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy difende un'Europa unita e ambiziosa

Lettura in corso:

Sarkozy difende un'Europa unita e ambiziosa

Dimensioni di testo Aa Aa

Il mondo ha bisogno di un’Europa forte, e un’Europa forte è un’Europa unita. Così Nicolas Sarkozy al Parlamento europeo, nel suo discorso di chiusura del semestre di presidenza francese dell’Unione. Nel ripercorrere le sfide vinte, l’inquilino dell’Eliseo ha ricordato l’approvazione all’unanimità del pacchetto clima: “Sarebbe stato insensato, proprio quando gli Stati Uniti fissano per loro stessi, la prima potenza mondiale, obiettivi ambiziosi in materia di tutela dell’ambiente, sarebbe stato insensato che l’Europa rinunciasse ai propri”.

Sarkozy ha avuto parole di apprezzamento per il presidente della Commissione europea Barroso, ma ha implicitamente confermato l’idea francese di un’Europa degli stati nazionali, che relegherebbe la commissione a un ruolo di garante dei trattati: “L’Europa non si costruisce contro gli stati. E’ evidente. Per quanto europeisti voi siate, dovete ammettere che l’Europa non è nemica degli stati”. E infine ha aggiunto: “Ho cercato di far avanzare l’Europa, ma l’Europa ha cambiato me”. Nell’attesa che il testimone passi alla Repubblica ceca, a gennaio, un concerto a Strasburgo suggella questa sera la chiusura del semestre francese, nello spirito del dialogo interculturale: con l’orchestra filarmonica slovacca e coro di bambini europei su musica di Berlioz.