ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Quartetto deciso ad accelerare il processo di pace in Medio Oriente

Lettura in corso:

Il Quartetto deciso ad accelerare il processo di pace in Medio Oriente

Dimensioni di testo Aa Aa

Il cammino intrapreso ad Annapolis è “irreversibile” ed occorre accelerarlo per porre fine al conflitto tra israeliani e palestinesi. Ne sono convinti i negoziatori del Quartetto per la pace in Medio Oriente, Stati Uniti, Russia, Unione europea, Nazioni Unite, riuniti all’Onu, dove oggi è atteso il voto per una risoluzione che, se approvata, sarebbe la prima dal 2003 sul conflitto.

Il Segretario di Stato americano Condoleezza Rice ha sottolineato l’importanza del momento storico per il processo di pace. “E’ la prima volta in quasi un decennio – ha detto – che palestinesi e israeliani discutono di tutte le principali questioni a tutto campo per provare a trovare una soluzione. Dunque, se questo processo richiederà più tempo, allora che così sia”. La speranza di raggiungere un accordo entro la fine del mandato di Bush è infatti ormai sfumata e sul tavolo restano da risolvere nodi chiave come gli attacchi contro Israele, il blocco di Gaza da parte dello Stato ebraico e la questione dei prigionieri palestinesi. In un gesto di buona volontà nei confronti dell’Autorità palestinese, Israele ha liberato circa 230 detenuti.