ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si contano i danni. Nuovo corteo ad Atene

Lettura in corso:

Si contano i danni. Nuovo corteo ad Atene

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre i commercianti del centro di Atene fanno il bilancio dei mancati guadagni, dopo una settimana di disordini, il poliziotto incriminato per la morte di Alexis Grigorioupulos chiede scusa alla famiglia del ragazzo. L’agente ha sostenuto di aver sparato tre colpi: due in aria e uno a terra. La vittima sarebbe stata centrata di rimbalzo dal terzo. Per oggi è attesa l’analisi dei periti balistici.

Per oggi è in programma anche un nuovo corteo degli studenti. I negozianti ne temono le conseguenze: “Il mio negozio ha già subito danni per circa 4 o 5 milioni di euro – dice Haralambos Xylouris – E’ andato completamente a fuoco. Anche il soffitto è caduto. Non ne rimane nulla”. I giornali greci titolano oggi sull’intifada degli studenti. Ieri sera, nel centro della capitale greca, c’era stata un’altra manifestazione, con pochi incidenti e senza gravi danni. La nottata è passata nella calma, per la prima volta da una settimana. Ma per i commercianti il male ormai è fatto. Andreas Triantafilidis vice presidente della Cofesercenti di Atene: “Da lunedì le vendite sono praticamente inesistenti nel centro di Atene. Se continua così il danno alle piccole e medie imprese sarà incalcolabile, vista anche la crisi economica e con le difficoltà che hanno le banche a prestare aiuto, i danni saranno incalcolabili”. Il governo greco è stretto in una specie di stato d’assedio, nota la stampa locale. E c‘è chi scommette sul fatto che il premier Karamanlis non potrà ancora resistere a lungo.