ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Summit: Unione sulla via dell'accordo

Lettura in corso:

Summit: Unione sulla via dell'accordo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’accordo sul pacchetto clima -energia è vicino. Le trattative in corso al vertice dei ventisette di Bruxelles sono proseguite nella notte, ma c‘è un moderato ottimisto sul prossimo esito.

La mediazione della presidenza di turno francese, ha portato all’introduzione di concessioni utili a superare il veto posto sul pacchetto, da Italia Ungheria e Polonia.

I 27 sembrano ora vicini alla quadratura del cerchio. Stipulato un accordo di principio con l’ Irlanda. Dublino ha detto si ad un nuovo referendum sul trattato di Lisbona. La consultazione aveva incontrato la clamorosa bocciatura dello scorso 12 giugno. Ma il fatto che si torni alle urne è contestato da chi teme un’ingerenza massiccia dell’Europa in questioni interne, come neutralità, regime fiscale e aborto. Questioni su cui Dublino ritiene ora di avere ricevuto sufficenti rassicurazioni, oltre ad avere ottenuto il mantenimento di un commissario per paese.

I governi europei hanno raggiunto un’intesa di massima anche sul varo dell’annunciato piano di rilancio dell’economia da 200 miliardi di euro proposto dalla Commissione.
Un punto su cui “siamo tutti uniti”- ha detto il premier Silvio Berlusconi.

Massimo sostegno anche dal governo tedesco per un’iniziativa che – ha detto Angela Merkel – “punta a rilanciare l’economia e combattere la recessione”.

La somma equivale all’ 1,5% del prodotto interno lordo dell’Unione.