ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

14 arresti in Belgio, Leterme assicura guardia alta contro terrorismo

Lettura in corso:

14 arresti in Belgio, Leterme assicura guardia alta contro terrorismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Quattordici presunti membri di Al Qaeda, uno dei quali pronto a immolarsi per la jihad. La polizia belga li ha fermati prima di individuare il loro obiettivo, temendo che nel mirino ci fosse il vertice europeo in corso a Bruxelles. Tra le persone finite in manette anche una donna, Malika El Aroud, il cui primo marito assassinò nel 2001 il generale Massud, capo emblematico della resistenza afghana contro i Taleban.

Il premier Ive Leterme ha commentato con soddisfazione l’operato delle forze di sicurezza: “Penso sia chiaro che stiamo prendendo molto sul serio la minaccia del terrorismo, e questa inchiesta sta qui a dimostrarlo. E’ un messaggio di fiducia per i nostri cittadini: i nostri servizi stanno adottando tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza nel paese”. Gli inquirenti, che hanno avviato l’inchiesta nel 2007, ritengono che il presunto aspirante kamikaze avesse appena ricevuto l’autorizzazione ad agire e fosse stato addestrato in Afghanistan e in Pakistan.