ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuovi scontri ad Atene dopo l'uccisione di un giovane manifestante da parte della polizia

Lettura in corso:

Nuovi scontri ad Atene dopo l'uccisione di un giovane manifestante da parte della polizia

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel centro di Atene gli scontri tra gruppi di giovani e polizia sono proseguiti anche questa mattina. L’uccisione di un ragazzo di 15 anni colpito ieri da un proiettile sparato da un agente ha scatenato la rabbia dei gruppi anarchici e autonomi, alcuni dei quali si sono barricati all’interno del Politecnico che si trova nel quartiere di Exarchia, un bastione dell’estrema sinistra greca.
Il ministro degli interni Prokopis Pavlopulos ha presentato al premier Caramanlis le proprie dimissioni che sono state respinte.
Pavlopulos nel corso di una conferenza stampa ha ribadito che il diritto a manifestare non è in discussione ha definito la morte del ragazzo un “tragico incidente” ma ha anche aggiunto che il governo non è disposto a tollerare violenze e saccheggi.

Il ragazzo ucciso è stato colpito al torace da un proiettile mentre nel quartiere di Exarchia anarchici e polizia si davano battaglia. E’ morto poco dopo il ricovero in ospedale.

Alla notizia del decesso gli scontri si sono diffusi ad altre zone della capitale. Incidenti si sono registrati anche in altre città greche tra le quali Salonicco.