ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polonia: carbone non fa rima con Unione

Lettura in corso:

Polonia: carbone non fa rima con Unione

Dimensioni di testo Aa Aa

Fino al dodici dicembre la Polonia ospita la conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Proprio il paese che ha posto il veto al piano europeo per la riduzione delle emissioni del 20% di Co2 entro il 2020. La Polonia teme per il proprio futuro sviluppo. Sarà necessario convertire un parco energetico che dipende per il 95 % dall’estrazione del carbone.

“Ho lavorato in questa miniera per per 22 anni se cominciano a chiuderle molti di noi perderanno il lavoro”

Il settore impiega quasi 120 mila addetti. Sono preoccupati anche i comuni cittadini.
“La protezione dell’ambiente è importante, ma anche quella dei minatori, e ci sono tanti lavoratori che hanno famiglia”- dice una donna.

Per le strade di Poznan in questi giorni si moltiplicano le manifestazioni degli attivisti di Greenpeace. Circa mille persone dietro allo striscione “Clima Ora” hanno marciato per richiamare le autorità polacche alle loro responsabilità verso l’ambiente.