ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Emergenza nazionale per colera

Lettura in corso:

Emergenza nazionale per colera

Dimensioni di testo Aa Aa

In Zimbabwe è emergenza nazionale per il colera. Il regime di Mugabe chiede aiuto, ma resta sotto accusa. I casi della malattia registrati da agosto, sono oltre dodicimila e il numero dei morti si avvicina a seicento. Il Paese è al collasso: l’endemica crisi economica, quella politica, ora la malattia che dilaga, complici infrastrutture idriche e fognarie a pezzi. E la situazione degli ospedali e centri di salute e’ drammatica.

Un residente di Harare racconta la paura del colera. Dice che non berrà mai acqua dai pozzi non protetti. Per molti, tuttavia, rappresentano l’unica possibilità. All’ospedale di Musina, vicino al confine tra Sudafrica e Zimbabwe, i medici faticano a gestire il continuo flusso di pazienti.

Un dottore racconta l’odissea di tante persone che, non potendo ricevere trattamenti in Zimbabwe, percorrono chilometri e chilometri in condizioni di salute disperate in cerca di cure.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, lo Zimbabwe affronta ‘‘la più grande epidemia di colera mai registrata nel Paese’‘. Il tasso di mortalità in alcune zone dell’ex colonia britannica arriva fino al 50%.

Il Regno Unito ha annunciato l’equivalente di undici milioni e mezzo di euro in aiuti. L’Unione europea, fornirà in un primo momento, circa 200.000 euro a Croce Rossa e altre organizzazioni umanitarie. Gli Stati Uniti ne stanzieranno quasi 500.000.