ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli omaggi alla memoria di Alessio II

Lettura in corso:

Gli omaggi alla memoria di Alessio II

Dimensioni di testo Aa Aa

Dall’annuncio della morte del patriarca ortodosso Alessio II si susseguono reazioni commosse, omaggi alla sua memoria. Parlano fedeli, personaggi pubblici e cittadini. Natalia la vedova dello scrittore Soljenitsyn lo ricorda cosi’: “Il patriarca ha preso sulle spalle delle grosse responsabilità, un fardello che si è aggiunto ai problemi di salute. E’ stato un degno capo della chiesa per tutti questi anni”

Nikita Mikalkov, regista, ricorda il suo carisma: “Allo stesso tempo c’era un profondo senso storico del proprio ruolo, mai pavido di fronte alle sfide, alle scelte che la storia gli ha messo di fronte. E’ un esempio mirabile di come abbiano trovato una sintesi equilibrata il ruolo assunto nella chiesa e quello assunto nella sfera pubblica, nel mondo”. Commossa anche la gente comune: “E’ stata una persona magnifica- dice una donna- l’ho incontrato una volta il nostro patriarca, ho visto i suoi occhi. Uno sguardo profondo, puro e misericordioso”