ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Contro la crisi l'industria dell'auto americana chiede aiuto al Congresso.

Lettura in corso:

Contro la crisi l'industria dell'auto americana chiede aiuto al Congresso.

Dimensioni di testo Aa Aa

34 miliardi di dollari per salvare l’industria automobilista americana. Per non fallire General Motors, Ford e Chrysler chiedono aiuto al Congresso americano.

Per evitare il fallimento di General Motors servono 18 miliardi di dollari. La società, che si appresta a licenziare negli Stati Uniti 31 mila lavoratori, nel mesi di novembre ha registrato una flessione del 41% delle vendite.

Il Presidente della Camera Nancy Pelosi ha spiegato che la bancarotta dell’industria dell’auto non è un’opzione: “ Sicuramente il congresso voterà un eventuale stanziamento di fondi ma solo dopo aver esaminato i progetti presentati dalle case automobilistiche. Per uscire dalla crisi l’industria delle quattro ruote deve modificare completamente le proprie strategie”.

Sull’orlo del collasso non c‘è solo General Motors. Aria di crisi pesante anche per gli altri due colossi di Detroit: Chrysler chiede un prestito ponte da 7 miliardi di dollari. Ford invece al governo americano di miliardi ne ha chiesti ben 9 nel caso in cui le condizioni del mercato dell’auto si facessero ancora più gravi.