ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan e India indagheranno insieme su Mumbai

Lettura in corso:

Pakistan e India indagheranno insieme su Mumbai

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo gli attentati di Mumbai, il Pakistan si dice d’accordo per avviare un’inchiesta congiunta con l’India. Secondo le autorità di New Dheli sarebbero tutti di origine pakistana gli autori dell’azione terroristica conclusasi, dopo 60 ore di combattimenti, con la morte di almeno 188 persone, secondo l’ultimo bilancio.

Per mostrare la propria buona volontà Islamabad ha deciso di consegnare alla polizia indiana una ventina di sospetti terroristi islamici. I due paesi si sono già affrontati in tre guerre e sono arrivati quasi a una quarta, nel 2001, dopo un assalto in grande stile al parlamento indiano. Questa volta, mentre anche l’FBI partecipa all’inchiesta, New Dheli ha fatto sapere di non voler in nessun modo rispondere con un’azione militare contro il Pakistan. L’esercito non verrà usato né sul fronte interno, né su quello internazionale, assicura il ministero degli esteri. Le autorità indiane hanno però inviato una nota di protesta a Islamabad biasimando l’incapacità del governo pakistano di bloccare le attività terroristiche sul proprio territorio. In tutta l’India, comunque, sono state prese eccezionali misure di sicurezza per prevenire eventuali nuovi attentati.