ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Primo giorno di lavoro per il nuovo governo austriaco

Lettura in corso:

Primo giorno di lavoro per il nuovo governo austriaco

Dimensioni di testo Aa Aa

Primo consiglio dei ministri per il nuovo governo austriaco, che in mattinata ha prestato giuramento alla Hofburg, di fronte al presidente Heinz Fisher. Un governo di larghe intese, come quello che lo ha preceduto, che ripropone una coalizione tra socialdemocratici e popolari. Socialdemocratico il cancelliere federale Wernher Feyman, leader dei popolari il suo vice Josef Proell, che riveste anche l’incarico di ministro delle finanze.

I conservatori della OeVP mantengono la poltrona degli Esteri, che passa a Michael Spindelegger, ribattezzato “uomo senza qualità” dalla stampa austriaca, che al suo posto avrebbe preferito veder riconfermata Ursula Plasnik. L’ex titolare della diplomazia austriaca non ha però voluto saperne di entrare nel governo, in polemica con la deriva populista dei socialdemocratici in politica europea. Meno di due mesi dopo le ultime legislative, l’esecutivo inizia dunque il suo cammino, con la priorità di agire sul fronte dell’economia.