ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Conferenza sui cambiamenti climatici a Poznan

Lettura in corso:

Conferenza sui cambiamenti climatici a Poznan

Dimensioni di testo Aa Aa

A Poznan, in Polonia, si è aperto il vertice dell’ONU sui cambiamenti climatici. Quasi 200 delegazioni, fra stati e organizzazioni non governative, fanno il punto a un anno dall’appuntamento di Copenhagen, che disegnerà il dopo Kyoto.

Trovare l’accordo entro il 2009, con sullo sfondo la peggiore crisi economica dagli anni ’30, sarà più difficile del previsto, ma il ministro dell’ambiente polacco Maciej Nowicki esorta a non perdere di vista la meta:

“Chiedo a tutti di tenere a mente la grande importanza del vostro lavoro comune per il mondo intero. Non lasciate che interessi particolaristici oscurino l’obiettivo finale che è la necessità di cambiare la direzione presa dall’umanità”.

Le difficoltà dell’attuale modello economico globale sono un fattore di rischio ma anche di speranza, perché potrebbero rendere più realistico un vero cambiamento di rotta.

Già la nuova amministrazione statunitense promette che si associerà allo sforzo mondiale per ridurre le emissioni di gas a effetto serra, dandosi come obiettivo il 2020, come l’Unione Europea. E i paesi cosiddetti emergenti – oggi grandi inquinatori, come quelli di antica industrializzazione – potrebbero essere spinti a fare altrettanto.