ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

India, il Capo dello stato assicura determinazione contro terrorismo

Lettura in corso:

India, il Capo dello stato assicura determinazione contro terrorismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre nel governo di New Delhi cominciano a saltare le prime teste eccellenti, accusate di non aver reagito con sufficiente prontezza agli attentati di Mumbai, il presidente indiano Pratibha Patil si è recata in visita in Indonesia, un paese anch’esso ferito dal terrorismo.

In una conferenza stampa congiunta con il suo omolgo indonesiano, il Capo dello stato ha detto che i fatti di Mumbai rafforzano la determinazione a contrastare la minaccia terroristica. “L’India – ha aggiunto – coordinerà le sue azioni con la comunità internazionale”.

Passata l’emergenza, si cercano ora le responsabilità politiche. Il primo a dimettersi è stato il ministro dell’Interno indiano, seguito dal primo ministro della provincia di Maharasashtra.

Quanto ai mandanti, in India si guarda al vicino Pakistan, dal momento che tutti i membri del commando erano pakistani.

A Mumbai, la facciata dell’hotel Taj Mahal annerita dalle fiamme e le finestre sventrate dell’Oberoi mostrano i segni di quello che è stato definito l’11 settembre indiano. Una tragedia che ha fatto quasi duecento vittime.

“Le ferite sono profonde e ci coinvolgono tutti, anche i nostri bambini, a casa. Sono molto preoccupata per i bambini perché per 62 ore ore sono stati esposti a questo incubo”.

Mentre sono state celebrate le prime funzioni religiose per gli ufficiali di esercito e polizia uccisi negli attentati, a New Delhi si attende l’arrivo, mercoledì, del segretario di stato americano Condoleezza Rice.