ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nigeria, 500 arresti per gli scontri tra musulmani e cristiani

Lettura in corso:

Nigeria, 500 arresti per gli scontri tra musulmani e cristiani

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di persone fermate dalla polizia nigeriana vengono fatte sdraiare al suolo: è l’immagine più forte dei 500 arresti compiuti all’indomani delle violenze inter-religiose che hanno infiammato il centro del paese negli ultimi due giorni.

Nella regione da ieri è in vigore il coprifuoco. La calma è tornata da poco, ma gli scontri tra cristiani e musulmani hanno causato diverse centinaia di vittime. 200 secondo le autorità, più del doppio per la Croce Rossa.

Dalla zona degli incidenti sono in fuga inoltre altri settemila nigeriani, spinti dalla paura di una ripresa della violenza, cercano rifugi nelle moschee e nelle chiese.

Gli scontri erano scoppiati venerdi, al termine dello scrutinio delle elezioni di Jos, centro di oltre un milione di abitanti nel centro della Nigeria e crocevia tra il nord dominato dai musulmani e il sud popolato da cattolici.

Già nel 2001 e nel 2004 Jos era stata teatro di scontri sanguinosi tra i due gruppi religiosi, scontri che avevano già provocato altre centinaia di vittime.