ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romania alla urne per le prime elezioni dopo l'ingresso del paese nell'Unione europea

Lettura in corso:

Romania alla urne per le prime elezioni dopo l'ingresso del paese nell'Unione europea

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono le prime elezioni politiche dopo l’ingresso del paese nell’Unione europea, quelle di oggi in Romania. Poco più di 18 milioni gli aventi diritto che in un clima politico segnato dalla crisi economica dovranno eleggere il nuovo parlamento.

Favoriti dai sondaggi della vigilia con un risultato che li dà sopra il 30 per cento, i socialdemocratici dell’ex ministro degli Esteri Mircea Geoana, attualmente all’opposizione, piuttosto forti nelle zone rurali del paese.

Secondo le previsioni la formazione di centrosinistra dovrebbe correre in un testa a testa coi Democratici-Liberali, un partito di centro-destra.

Alla formazione nazionalista del premier in carica, Tariceanu, il pronostico attribuisce un 20 per cento circa.

Comunque vadano le cose dopo le elezioni toccherà al capo dello stato Traian Basescu decidere lo sbocco da dare alla crisi, con la scelta della personalità a cui affidare l’incarico di formare un governo, che per forza di cose dovrà essere il frutto di una coalizione.

Per la prima volta in Romania si vota con il nuovo sistema elettorale, una combinazione di maggioritario e proporzionale sulla base di collegi uninominali.