ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nessun colpo di Stato. Il premier dichiara lo stato di emergenza in due aeroporti

Lettura in corso:

Nessun colpo di Stato. Il premier dichiara lo stato di emergenza in due aeroporti

Dimensioni di testo Aa Aa

Smentite dall’esercito le voci di colpo di stato ad opera dei militari che sono circolate da mercoledì. Il primo ministro thailandese Somchai Wongsawat ha dichiarato lo stato di emergenza nei due aeroporti occupati dagli oppositori al governo.

La misura riguarda l’aeroporto di De Mueng per i voli interni e quello di Suvarnabhumi per i voli internazionali. Quest’ultimo scalo resterà chiuso fino a sabato.

Nel discorso televisivo alla nazione Wangsawat ha accusato i manifestanti di aver preso in ostaggio una nazione intimando loro di ritirarsi, altrimenti verranno prese le misure necessarie.

“Cio’ che il governo sta pianificando più gente si unirà a noi lo abbiamo già sperimentato quando Samak era il primo ministro”, ha affermato Wangsawat.

Bangkok è inaccessibile via aria. Una megalopoli bloccata, fermi i voli commerciali come quelli civili. All’aeroporto internazionale oltre 3000 passeggeri hanno trascorso la notte in aeroporto.