ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

200 miliardi di euro per sostenere l'economia europea messa in ginocchio dalla crisi.

Lettura in corso:

200 miliardi di euro per sostenere l'economia europea messa in ginocchio dalla crisi.

Dimensioni di testo Aa Aa

Le misure ufficializzate questa mattina a Bruxelles, dal presidente della Commissione Barroso sono piu’ ambiziose del previsto e prevedono un intervento coordinato degli stati membri e degli organismi comunitari come la Banca Europea per gli investimenti

“Crediamo che un piano pari all’1,5% del prodotto interno lordo dell’Unione possa essere efficace. Sotto questa cifra, a nostro avviso, non si otterrebbero gli effetti che ci prefissiamo. L’1,5% è una cifra realista che puo’ avere un effetto trainante”

Un effetto traino, una scossa che possa arginare la recessione e rilanciare consumi e investimenti. Vista l’entità della crisi, Bruxelles è pronta a permettere uno sforamento comunque limitato e temporaneo del patto di stabilità.

“La soglia del 3% resta valida – ha precisato il commissario agli affari economici e monetari almunia – eventuali sforamenti continueranno a implicare le procedure previste per il rispetto di questo parametro chiave ma deviazioni di qualche decimale di punto saranno permesse se saranno limitate nel tempo”

Il patto viene reso piu flessibile per un periodo limitato. Un anno per cominciare. La rapidità è un elemento chiave per l’efficacità di questo piano. Che tra l’altro prevede la prossima riduzione del costo del denaro che dovrebbe venire decisa dalla BCE nella riunione del 4 dicembre