ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Repubblica Ceca: il Trattato di Lisbona non viola la Costituzione

Lettura in corso:

Repubblica Ceca: il Trattato di Lisbona non viola la Costituzione

Dimensioni di testo Aa Aa

La Corte costituzionale della Repubblica Ceca ha stabilito che il Trattato di Lisbona non è in contrasto con la carta fondamentale del paese. Il sì dell’Alta corte dà il via libera alla ratifica del trattato europeo anche se la sua strada in parlamento si prevede irta di difficoltà.

Numerosi deputati condividono le opinioni euroscettiche del presidente Vaclav Klaus. Klaus ha già detto di essere pronto a controfirmare l’eventuale ratifica solo a patto che anche l’Irlanda faccia altrettanto. E i guai del nuovo trattato europeo sono cominciati proprio a Dublino, dopo che, nel giugno scorso, gli irlandesi lo hanno respinto con un referendum.

Il testo mira a semplificare le decisioni nell’Europa a 27, attribuendo, tra l’altro, all’Unione, una presidenza permanente. Ma gli euroscettici sono contrari a ulteriori trasferimenti di prerogative nazionali a Bruxelles e sono pronti a dare battaglia. Secondo molti osservatori, è impossibile che la Repubblica Ceca ratifichi il trattato prima dell’inizio della prossima presidenza di turno, che spetta proprio a Praga.