ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le ricette anti-crisi della Commissione

Lettura in corso:

Le ricette anti-crisi della Commissione

Dimensioni di testo Aa Aa

Ridare fiato all’economia scongiurando la recessione. E sostenere i consumi con aiuti alle fasce piu deboli e una riduzione immediata dell’Iva. Le misure di indirizzo messe a punto dalla Commissione Europea e che verranno presentate mercoledi dal presidente Barroso sono rivolte a tutte gli Stati membri. Per Bruxelles la loro efficacia dipenderà in gran parte dal livello di coordinamento che i diversi paesi saranno in grado di mettere in campo. L’altro punto fermo per fronteggiare la crisi in maniera efficace è la rapidità. “Le misure di rilancio dei consumi possono avere un impatto immediato e questo è fondamentale” spiega André Sapir economista del Bruegel Institute.

La recessione manda in soffitta anche le interpretazioni troppo rigide del patto di stabilità. Ci vuole un intervento pubblico e questo implicherà necessariamente un aumento temporaneo del deficit. “Tutti i paesi devono agire per rilanciare la domanda e gli investimenti anche attraverso un aumento del deficit. Ma per controbilanciare questo soprattutto nei paesi in cui i margini di manovra finanziari sono limitati, occorrerà prendere misure a medio termine che permettano risparmi, per esempio riformare ancora il settore della previdenza”.

La Commissione suggerisce tra l’altro misure di aiuto mirate e temporanee alle imprese in difficoltà. Con un occhio a quanto avviene oltre Atlantico dove la crisi sta portando al varo di misure drastiche per sostenere i settori più a rischio.