ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Regno Unito: una legge contro i matrimoni forzati

Lettura in corso:

Regno Unito: una legge contro i matrimoni forzati

Dimensioni di testo Aa Aa

In Gran Bretagna oggi entra in vigore una nuova e più severa legge contro i matrimoni forzati, un fenomeno che coinvolge centinaia di adolescenti. Verranno puniti col carcere, fino a due anni, azioni quali: l’intimidazione per costringere i giovani al matrimonio o il fatto di portarli all’estero, senza il loro consenso, per farli sposare.

Nel marzo scorso Nazia Khanum, autrice di un rapporto sul matrimonio forzato nella comunità di origine pakistana, diceva:

“In genere, le vittime non si rivolgono alla polizia perché hanno paura di penalizzare i propri genitori. Ma sono molto infelici, spesso registriamo fenomeni di automutilazione, e non c‘è da sorprendersi del fatto che molti suicidi siano legati a questo. Sfortunatamente è impossibile quantificare i casi”.

L’usanza dei matrimoni combinati dalle famiglie, all’insaputa dei diretti interessati, è tradizionale nelle comunità originarie del sud-est asiatico. La pressione culturale è forte ed è difficile, per le vittime, sottrarvisi. Qualcuno, comunque, riesce a trovare il coraggio:

“Mia madre mi disse: o rimani e ti sposi, oppure ti ripudio. Ho scelto la seconda possibilità”.

Ogni anno, nel Regno Unito, decine di adolescenti lasciano all’improvviso la scuola senza dare spiegazioni. Secondo le autorità molti di questi abbandoni scolastici sono dovuti a un matrimonio forzato.