ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, il salvataggio pubblico fa volare le azioni di Citigroup

Lettura in corso:

Usa, il salvataggio pubblico fa volare le azioni di Citigroup

Dimensioni di testo Aa Aa

“Too big to fail”, ovvero troppo grande per essere lasciata fallire. E’ il principio che ha ispirato il governo americano nel venire in soccorso di Citigroup, una delle più grandi banche non solo degli Stati Uniti ma del mondo. Wall street ha accolto la notizia facendo schizzare il titolo di più del 50%. La settimana scorsa, le azioni erano arrivate a scendere al di sotto dei 5 dollari, per la prima volta dal 1995.

Il piano d’urgenza per il colosso finanziario prevede la garanzia di attivi a rischio per 306 miliardi di dollari, oltre a un’iniezione di capitale da 20 miliardi, che si aggiunge ai 25 già immessi in precedenza. L’amministratore delegato Wikram Pandit resterà al suo posto, ma il governo avrà l’ultima parola sulle retribuzioni degli executive. La banca, che rischiava di venir travolta dalla crisi dei mutui immobiliari ad alto rischio, non pagherà dividendi agli azionisti per i prossimi tre anni.