ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Un mese di carcere preventivo per i tre agenti segreti tedeschi arrestati in Kosovo 


mondo

Un mese di carcere preventivo per i tre agenti segreti tedeschi arrestati in Kosovo 

Resteranno in custodia preventiva per un mese, i tre cittadini tedeschi sospettati di essere gli autori dell’attentato che il 14 novembre prese di mira gli uffici dell’Unione europea a Pristina. Secondo la stampa tedesca i tre sarebbero agenti dei servizi segreti di Berlino.
 
I tre erano stati scoperti nelle vicinanze dell’Ufficio civile internazionale, gestito dal rappresentante dell’Unione europea, pochi minuti dopo che una bomba era stata fatta esplodere nel cortile dell’edificio, senza causare vittime.
 
La vicenda, che ha tutti gli ingredienti di una spy-story internazionale, avviene mentre nella ex provincia serba autoproclamatasi indipendente a febbraio si registra una forte tensione nei confronti del piano congiunto di Nazioni Unite e Unione europea che prevede di dispiegare in Kosovo una missione di polizia internazionale.
 
Contro tale ipotesi nei giorni scorsi avevano manifestato a Pristina decine di migliaia di kosovari

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Obama sceglie i suoi uomini per l'economia