ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama: 2,5 milioni di posti di lavoro

Lettura in corso:

Obama: 2,5 milioni di posti di lavoro

Dimensioni di testo Aa Aa

Barack Obama promette 2,5 milioni di posti di lavoro nei prossimi due anni.

Il neo eletto Presidente degli Stati Uniti va dritto al cuore della maggiore preoccupazione degli americani in tempi di crisi economica:

“Ho già chiesto al mio team economico di creare un piano di salvataggio: si tratta della creazione di 2,5 milioni di posti di lavoro entro gennaio 2011, un piano importante che affronta le sfide che si stanno presentando. Conto di firmarlo appena entrerò in carica”.

Giovedì, il dipartimento del lavoro statunitense ha annunciato che la disoccupazione nel paese è al suo massimo da 16 anni.

Una notizia che va a completare il quadro già nero della crisi immobiliare e finanziaria.

Obama propone un piano basato su opere pubbliche e iniziative nel campo della ricerca e dello sviluppo di fonti d’energia alternative. Un piano per il quale chiede appoggio anche ai repubblicani:

“Ridaremo lavoro ai cittadini, ricostruiremo strade e ponti, rinnoveremo le scuole per i nostri bambini, creeremo impianti per l’energia eolica e solare, auto più efficienti, energie alternative che possono liberarci dalla dipendenza dal petrolio e mantenere la nostra economia competitiva”.

Mentre sembra ormai certo che Hillary Clinton
sarà il prossimo segretario di Stato, Timothy Geithner, presidente della Fed di New York, si appresta a divenire ministro del Tesoro.

L’annuncio ufficiale, insieme a nuove indicazioni di politica economica, è previsto per lunedì alla riapertura dei mercati, nella speranza di ridare fiducia agli investitori.