ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giro di vite contro i clienti delle prostitute

Lettura in corso:

Giro di vite contro i clienti delle prostitute

Dimensioni di testo Aa Aa

In Gran Bretagna chi fà sesso con una persona sfruttata da parte di protettori e trafficanti si macchierà del reato di stupro. È quanto è previsto da un progetto di legge del governo di Londra che ha come obiettivo il contenimento del fenomeno del traffico di esseri umani.

“Acquistare del sesso da donne sfruttate da qualche tipo di traffico verrà considerato un reato – dice il ministro dell’interno -. Spero che questo servirà a far capire agli uomini quello che stanno facendo. Se diminuirà la domanda, diminuirà anche il numero di donne necessarie per questo tipo di traffico e di sfruttamento”.

La proposta è stata già bocciata dalle associazioni delle prostitute. “Questa proposta di legge non farà sì che le donne si sentano più sicure. – dice Niki Adams del collettivo inglese delle prostitute -. E non le proteggerà dalla violenza e dallo sfruttamento. Il solo risultato è di rendere più pericoloso il lavoro per le donne. Toglierà la prostituzione dalle strade trasformandola in qualcosa di sotterraneo. Sarà più difficile trovare i clienti. Quelli regolari scompariranno. E le prostitute avranno paura di denunciare stupri e violenze”.

La Scozia si era già dotata di una legge che punisce chi cerca sesso in strada con una multa fino a 1.000 sterline. La nuova legge avrà effetto in Inghilterra e Galles.