ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq. Ritiro truppe Usa: firmato l'accordo

Lettura in corso:

Iraq. Ritiro truppe Usa: firmato l'accordo

Dimensioni di testo Aa Aa

Un altro passo è stato compiuto. Il ministro degli esteri iracheno Hoshyar Zebari e l’ambasciatore americano a Baghdad, Ryan Crocker, hanno firmato questa mattina l’accordo approvato ieri dal governo iracheno sul futuro dei militari americani in Iraq. Il 24 novembre sul testo si pronuncerà il Parlamento. Quindi è prevista la ratifica ufficiale, a Washington, da parte del presidente americano George Bush e del premier iracheno Nuri al Maliki.

Il documento non dovrebbe subire modifiche: nonostante l’opposizione del leader radicale sciita Moqtada al Sadr, al Maliki ha dalla sua parte la maggioranza del Parlamento.

Determinante l’assenso implicito concesso dal Grande Ayatollah Ali al Sistani, la piú alta autorità sciita del Paese.

L’accordo prevede la partenza definitiva entro il 2011 dall’Iraq dei 150 mila militari americani. Il prossimo anno dovranno in ogni caso abbandonare i centri abitati.

Il nuovo presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha confermato il ritiro del grosso delle truppe nei prossimi 16 mesi e l’intenzione di chiudere Guantanamo.