ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Royal vs Delanoë, la lotta per la segreteria del Partito Socialista

Lettura in corso:

Royal vs Delanoë, la lotta per la segreteria del Partito Socialista

Dimensioni di testo Aa Aa

I socialisti francesi lottano e discutono per trovare la strada del rinnovamento. Il secondo giorno del Congresso a Reims porta la notizia della candidatura di Ségolène Royal alla segreteria del partito. Non ancora ufficiale – le candidature saranno presentate domani – ma resa nota dal suo entourage. Ma ancora una volta si procede per spaccature alla ricerca di una sintesi. Il sindaco di Parigi Bertrand Delanoë invita all’unione, ma rifiuta quella con Royal: “Bisogna che tutti quanti condividono l’essenziale, che hanno sfumature diverse, non differenze, abbiano il coraggio di mettersi insieme per offrire una prospettiva al partito socialista!”.

Primo cittadino della capitale dal 2001 Delanoë si è rivolto a Martine Aubry, madame 35 ore. Ma anche a Benoît Hamon, volto nuovo del partito. La lotta per la successione a François Hollande è fatta di non poche differenze. Delanoë è convinto che alle europee il Ps debba allearsi con i social-democratici europei, che Royal considera invece una corrente scaduta. Il voto è atteso per giovedì prossimo.