ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La zona euro entra ufficialmente in recessione

Lettura in corso:

La zona euro entra ufficialmente in recessione

Dimensioni di testo Aa Aa

Adesso è ufficiale: la zona euro è entrata in recessione. La conferma arriva da Bruxelles. Secondo l’istituto di statistica Eurostat, il prodotto interno lordo della zona euro nel terzo trimestre 2008 è sceso dello 0,2%. Si tratta del secondo trimestre consecutivo in calo. E’ la prima recessione nella storia dell’euro zona.

Ad affossare la crescita sono soprattutto Italia, Germania, e il Regno Unito: tutti nel terzo trimestre segnano una decrescita dello 0,5%. Negativa anche l’economia spagnola: è la prima volta che accade negli ultimi 15 anni.
Aoppena sopra lo zero la Francia, stabile il Portogallo.

“Le prospettive per il quarto trimestre sono piuttosto brutte – dice un economista – . Tutti gli indicatori principali sono negativi e chi pensa che oggi si sia nella situazione peggiore aspetti la fine dell’anno: potrebbe essere un disastro”.

A salvarsi dallo spettro di questo periodo è, almeno per ora, la Francia. Grazie ai consumi e agli investimenti delle imprese, nel terzo trimestre il Pil francese è cresciuto dello 0,1% rispetto ai tre mesi
precedenti e dello 0,6% su base annua.
Ma nessuno scommette sul futuro.

L’industria che ha risentito maggiormente della crisi è quella dell’auto, con le vendite crollate del 15% a ottobre in Europa.

Alla luce della situazione, si fanno più forti le aspettative per un ribasso del tasso di interesse.
La banca centrale europea deciderà il da farsi nella prossima riunione a Francoforte, il 4 dicembre.