ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice UE-Russia a Nizza: in agenda non solo Georgia, ma anche energia

Lettura in corso:

Vertice UE-Russia a Nizza: in agenda non solo Georgia, ma anche energia

Dimensioni di testo Aa Aa

Con il braccio di ferro sullo scudo antimissile Usa e la questione ancora aperta della Georgia sullo sfondo, Russia e Unione europea siedono oggi allo tavolo al vertice di Nizza. Il ventiduesimo nella storia delle relazioni bilaterali tra Mosca e Bruxelles. Il primo dopo il gelo seguito al conflitto in Georgia. Anche di questo si parlerà, oltre che di giustizia, ricerca, e, soprattutto, di energia. “Apprezzo gli sforzi che il Presidente francese ha fatto e sta facendo – ha detto il Presidnete russo Dmitri Medvedev – per promuovere tra Russia e Unione europea un dialogo a tutto campo, prolifico, che duri nel tempo. E’ questo che vogliamo con l’Unione e pensiamo sia esattamente ciò di cui Europa e Russia hanno bisogno”.

Il vertice francese durerà solo quattro ore. Il G20 incombe e obbliga a restringere i tempi. E a Washington, Medvedev ha detto di volere che Russia ed Europa parlino con una voce sola. Ma su questa possibilità pesano i recenti sviluppi legati al braccio di ferro in Europa dell’Est, soprattutto, la Georgia: “La Russia è un attore geopolitico assai importante – ha spiegato il commissario europeo alle Relazioni esterne Benita Ferrero-Waldner – e vogliamo avere un dialogo con la Russia. Ma, allo stesso tempo, questo non significa che cambieremo la nostra posizione, ad esempio, su Abkhazia e Ossezia del Sud. Il modo in cui la Russia ha reagito in Georgia è stato sproporzionato”.

Intanto dalla Costa azzurra è arrivata la notizia che i negoziati per un accordo di partenariato strategico – sospesi sulla scia del conflitto georgiano – riprenderanno probabilmente a fine novembre. L’Europa importa più del quaranta per cento del gas che consuma dalla Russia.