ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Germania entra in recessione

Lettura in corso:

La Germania entra in recessione

Dimensioni di testo Aa Aa

La Germania è entrata in recessione tecnica. Il prodotto interno lordo è calato nel terzo trimestre dello 0,5% rispetto al precedente, quando si era contratto dello 0,4 per cento. Il dato è più accentuato rispetto attese degli analisti e, trattandosi della prima economia europea, è un pessimo segnale per l’attività economica di tutta la zona euro.

A confermare il quadro ci pensano le previsioni per il 2009 pubblicate dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Negli Stati Uniti, il Pil dovrebbe calare del 2,8% nel quarto trimestre di quest’anno, e potrebbe essere sotto dello 0,9% l’anno prossimo. In Giappone, il calo sarà dello 0,1% nel 2009, mentre il Pil nei paesi dell’eurozona è previsto sotto dello 0,5 per cento.

La recessione, secondo l’Ocse, ha contagiato i 30 paesi più industrializzati e per veder tornare la crescita bisognerà attendere il 2010. Un’analisi condivisa da diversi economisti. “Ci sono segni crecenti che la recessione sia più forte di quanto non avessimo pensato solo alcuni mesi fa. Le conseguenze del calo globale della domanda si fanno ora evidenti”.

Primo esportatore europeo, la Germania sta soffrendo più di altri della congiuntura economica, proprio a causa del rallentamento dell’export, non compensato dall’aumento dei consumi delle famiglie e della pubblica amministrazione.