ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Algeria, opposizione: "la riforma è un golpe mascherato"

Lettura in corso:

Algeria, opposizione: "la riforma è un golpe mascherato"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’opposizione grida al colpo di stato. In Algeria non si ferma la polemica per l’ abolizione dei limiti posti alla ricandidatura del presidente.

La modifica alla costituzione approvata ieri permette all’attuale presidente Abdelaziz Bouteflika da dieci anni alla guida del paese, di ricandidarsi ad un terzo mandato.
500 i favorevoli, 21 contrari e 8 astenuti. In parlamento una maggioranza schiacciante ha votato il provvedimento.

Ma l’opposione non ci sta: “Stiamo assistendo ad un golpe mascherato – ha detto Said Saadi, segretario generale del partito “Movimento per la cultura e la democrazia”- Ecco perchè in quanto opposizione dobbiamo intervenire. La gente deve ricordare il 12 Novembre come un giorno nero nella storia dell’ Algeria indipendente”

Le prossime elezioni si svolgeranno nell’aprile 2009. Chi sostiene la riforma ribatte: “l’esito non è scontato, l’ultima parola spetta al popolo”- ha detto Louisa Hanoune, segretario generale del partito dei lavoratori.

Sono in particolare i giovani a preferire il rinnovamento, dopo 10 anni, dicono alcuni, è tempo per il 71enne presidente Bouteflika di passare la mano.