ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue, risolta definitivamente la questione degli aiuti polacchi ai cantieri navali

Lettura in corso:

Ue, risolta definitivamente la questione degli aiuti polacchi ai cantieri navali

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stata risolta definitivamente la questione degli aiuti statali illegali della Polonia ai cantieri navali.
Varsavia ha accettato di mettere in vendita le attività dei cantieri navali in crisi di Gdynia e Stettino entro maggio del prossimo anno.
Cosi’ facendo le società entranti non dovranno restituire le sovvenzioni illegali.
Come ha spiegato il commissario europea alla concorrenza Neelie Kroes: “E’ una soluzione che rende possibile e concreta la possibilità di mantenere in attività i due cantieri in questione. E altra cosa importante è una soluzione che dà prospettive di mantenimento dei posti di lavoro, mettendo allo stesso tempo fine alla distorsione della concorrenza causata dagli ingenti sussidi ricevuti dai cantieri negli ultimi anni”.

L’accordo giunge dopo anni di braccio di ferro tra la Polonia e la Commissione, che minacciava di pretendere la restituzione degli aiuti.

Intanto, però, non si placano le proteste dei sindacati polacchi, che una settimana fa erano a Bruxelles per manifestare.
Solidarnosc teme che non arriveranno altri investitori e che l’accordo significhi lo stop dell’attività industriale e la perdita di almeno 4.500 posti di lavoro.

E sul tavolo rimane ancora da decidere il destino dello storico cantiere di Danzica.