ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

BCE e Banca d'Inghilterra riducono i tassi d'interesse

Lettura in corso:

BCE e Banca d'Inghilterra riducono i tassi d'interesse

Dimensioni di testo Aa Aa

Giornata economica scandita dal taglio ai tassi di interesse, prima della Banca Centrale d’Inghilterra, subito dopo della Banca Centrale Europea. L’atteso provvedimento dell’istituto di Francoforte è stato di 50 punti base. Il costo del denaro è arrivato al 3,25%. Alcuni economisti prevedono che nel 2009 possa scendere fino al 2,5%.

Si tratta del secondo taglio della BCE nel giro di un mese dopo quello del 7 ottobre.
La muisura si è fatta nescessaria a seguito dei dati negativi, diffusi in questi giorni, sulla congiuntura economica di Eurolandia, a rischio recessione.

La Banca d’Inghilterra, invece, ha tagliato i tassi dell’1,5%, portando il costo del denaro al 3%, valore più basso dal 1951. La misura ha superato di gran lunga le attese degli analisti. Il rischio collasso del sistema bancario britannico ha portato l’istituto a orientarsi verso una politica più decisa.