ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Droga, aumenta il consumo di cocaina e la produzione di oppio

Lettura in corso:

Droga, aumenta il consumo di cocaina e la produzione di oppio

Dimensioni di testo Aa Aa

Aumenta la cocaina, stabili gli spinelli, crolla l’ecstasy, mentre l’eroina continua a uccidere. E’ questa la fotografia scattata dall’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze nel suo rapporto annuale sull’evoluzione del fenomeno in Europa.
A preoccupare è soprattutto l’aumento del traffico di oppiacei: nel 2007 la produzione di oppio è aumentata del 34% e la situazione in Afghanistan, primo paese produttore, non fa ben sperare.
Dal rapporto emerge anche un vero e proprio allarme cocaina, utilizzata da oltre 4 milioni di europei.

“In passato avevamo osservato leggeri miglioramenti – ha detto durante al conferenza stampa a Bruxelles Wolfgang Götz, dell’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze – . Ma adesso la situazione per alcuni aspetti sta addirittura peggiorando. Credo che si debba vigilare di più ed essere più preparati”.

La cannabis è ancora la droga più diffusa. L’Italia è al primo posto assieme alla Spagna per il consumo di cocaina.
Da segnalare anche il boom dei siti online che vendono droghe sintetiche, mentre si fa sempre più strada il fenomeno della politossicomania, cioè il consumo di droghe associato all’alcol.