ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, Harlem in delirio per la vittoria di Obama

Lettura in corso:

Usa, Harlem in delirio per la vittoria di Obama

Dimensioni di testo Aa Aa

Prima l’attesa in strada, gli occhi puntati agli schermi giganti che scandivano i risultati stato per stato. Poi la gioia, incontenibile, degli abitanti di Harlem, luogo simbolo dell’America nera, dove per un giorno tutti, bianchi, neri e latinos, si sono ritrovati uniti nel nome di Obama.

“Sono in estasi, oggi non potrei essere più felice. Ora so che i miei figli hanno un modello a cui guardare, qui la notte scorsa è stato come a capodanno”.

“Mi aspetto che faccia quello che ha promesso, davvero. Il colore della pelle non c’entra, è questione di rimettere in sesto l’economia, di restituire all’America il posto che le spetta nel mondo”.

“Quel che mi piace di lui, in tutto il casino che è successo, è che non ha mai tirato in ballo la questione razziale, perché è un tipo in cui tutti possono riconoscersi”.

Dai rapper ai politici locali, compreso il governatore di New York David Paterson, Harlem ha festeggiato il sogno di Martin Luther King fattosi, in una notte soltanto, molto più vicino.