ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Congo il governo respinge ogni dialogo coi ribelli

Lettura in corso:

In Congo il governo respinge ogni dialogo coi ribelli

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessuna trattativa coi ribelli, e la richiesta ai membri della missione Onu presenti nella Repubblica Democratica del Congo di dispiegare una forza “più muscolare”.

Questa la replica del governo di Kinshasa alla ennesima proposta-ultimatum di Laurent Nkunda, l’ex generale a capo dei ribelli di etnia tutsi. O negoziati diretti col governo o la guerrra, aveva già annunciato domenica Nkunda, le cui milizie armate .
sarebbero pronte a dirigersi verso la capitale Kinshasa.

Nella provincia del Nord Kivu i ribelli antigovernativi di Nkunda hanno avviato nuovi scontri a ridosso della città di Goma.

Un centinaio di caschi blu sono finiti sotto il tiro incrociato delle fazioni in lotta.

A Mugunga, a ovest di Goma si trova uno dei tanti campi profughi. La delegazione Onu lo ha visitato. Vi si trovano alcune delle decine di migliaia di civili in fuga dagli attacchi delle milizie.

La loro situazione resta drammatica. Oltre fame e sete, si riportano casi di colera.

Parla una donna del campo: “Chiediamo alle Nazioni Unite di riportare la pace così da poter tornare a casa, perché qui soffriamo, molto”.

Il segretario generale delle nazioni unite Ban Ki Moon ha invitato il consiglio di sicurezza ad approvare un incremento di forze di almeno tremila uomini per impedire il divampare di un conflitto su larga scala.