ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Unione per il Mediterraneo prende forma

Lettura in corso:

L'Unione per il Mediterraneo prende forma

Dimensioni di testo Aa Aa

I ministri dei 43 PAesi che fanno parte dell’Unione per il Mediterraneo, riuniti a Marsiglia, hanno deciso che la sede del’Unione sarà Barcellona.

Gli Stati membri della riva sud hanno ottenuto come contropartita un segretariato generale, che conterà almeno 5 vicesegretari.

I 43 si sono messi d’accordo anche sul fatto che la Lega araba sia un membro a tutti gli effetti, Israele ha preteso in cambio un vicesegretario.

L’Unione per il Mediterraneo, come ha spiegato il ministro degli Esteri francese, Bernard Kouchner:

“È un parternariato economico. Per quanto riguarda l’energia, vi ho parlato di un piano per l’energia solare, c‘è un piano per i trasporti, per l’agricoltura, per lo sviluppo urbano, acqua, ambiente. Vorrei darvi una lista di progetti ma ce ne sono veramente tanti. Si tratta di progetti precisi di cui si stanno già ocupando gli organismi esistenti e di cui si occuperà il segretriato, questo è il suo ruolo”.

L’Unione per il Mediterraneo nasce dalle ceneri del processo di Barcellona, inaugurato nel 1995, ma mai veramente decollato. L’idea è avvicinare le due sponde del mare nostrum per una collobarazione economica, sociale e oggi anche ambientalista.