ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I ministri dell'Ecofin tracciano una strada per la ripresa

Lettura in corso:

I ministri dell'Ecofin tracciano una strada per la ripresa

Dimensioni di testo Aa Aa

Limitare i danni causati dalla recessione economica per consumatori e impese. E’ l’obiettivo del vertice dei ministri dell’economia e delle finanze riuniti a Bruxelles. All’indomani dall’incontro dell’Eurogruppo e con alla mano i dati negativi sulla crescita europea a rischio recessione, i ministri pensano a una risposta a medio-lungo termine che passa attraverso due punti fondamentali: l’analisi dell’impatto della crisi finanziaria sull’economia reale e il rilancio del Patto di stabilità. Per il 2008, infatti, è allarme recessione e per il 2009 si attende una stagnazione con un pil pari allo 0,1%, bisogna aspettare il 2010 per la ripresa.

“Si tratta ora di applicare una buona politica per affrontare la crisi della congiuntura – dichiara il presidente dell’Eurogruppo Jean Claude Juncker – siamo d’accordo ad avviare una politica economica espansiva in conformità alle disposizioni previste nel patto di stabilità, riviste nel 2005”

Diventa “flessibilità”, dunque, la parola chiave per gestire il deficit atteso ben oltre il parametro del 3%. Ma la stessa tolleranza i leader europei non vogliono che sia applicata agli istituti finanziari e di credito.