ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Manifestazione anti-Usa a Damasco

Lettura in corso:

Manifestazione anti-Usa a Damasco

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di persone sono scese in piazza a Damasco. Una protesta contro i raid statunitensi di quattro giorni fa che hanno ucciso 8 civili in un villaggio vicino al confine iracheno.

Ufficialmente finalizzato a colpire un’abitazione che avrebbe nascosto armi e munizioni per i ribelli, il raid è stato condannato da Damasco.

Grandi foto del Presidente Bachar al Assad ben in vista, i manifestanti si sono mossi in direzione dell’ambasciata statunitense, chiusa preventivamente per timore di ritorsioni. Ma non si sono verificati incidenti. Dal 2004 gli Stati Uniti hanno applicato sanzioni economoniche alla Siria che considerano un Paese che appoggia il terrorismo internazionale.

Ma la condanna dell’intervento delle truppe americane oltre i confini iracheni è stato criticato anche dal governo iracheno del Primo ministro Nuri al Maliki. Una posizione destinata a pesare sui negoziati in corso fra Baghdad e Washington.

Gli Usa stanno negoziando un accordo che permetta all’esercito di restare in Iraq oltre l’attuale data limite, il 31 dicembre di quest’anno. Fra le condizioni che ora l’Iraq mette sul tavolo c‘è lo stop a raid americani oltre confine.