ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ohio, lo Stato repubblicano che potrebbe votare Obama


mondo

Ohio, lo Stato repubblicano che potrebbe votare Obama

John McCain dalla Florida non ha atteso per attaccare lo spot televisivo di Barack Obama. Spot che ha preceduto la ripresa della gara 5 del campionato di baseball sospesa per pioggia.

“Di solito era la pioggia o altre azioni divine a poter rinviare la World Series, ma io immagino che i direttori della rete abbiano concluso che la telepromozione di Obama fosse abbastanza vicino ad azioni del genere”.

Oltre a criticare di nuovo il programma fiscale dell’avversario, McCain è tornato su un altro tema centrale della sua campagna, la sicurezza nazionale.

“La domanda è se lui sia l’uomo giusto per proteggere l’America da Osama Bin Laden e da al Qaida e da altre gravi minacce nel mondo. Non vi ha dato alcun motivo per rispondere sì”.

Se Obama è in leggero vantaggio in Florida, uno degli Stati decisivi per la vittoria alla Casa Bianca, lo è anche in Ohio, Stato che dal 1960 ha sempre eletto il presidente degli Stati Uniti.

Ma è anche uno Stato rurale, conservatore, dove il colore della pelle di Obama e le sue proposte politiche sono viste quanto meno con sospetto:

“Sono contro qualcuno che potrebbe imporre la sua fede ad altri” dice un agricoltore che si dichiara repubblicano.

“Lei crede che Obama possa fare questo?” domanda l’intervistatore.

“Sì. Non mi fido di lui” aggiunge l’amico che si dice democratico ma voterà McCain.

“Già… e credo che abbia delle relazioni che non conosciamo”.

Qui il terreno è fertile per un discorso politico più convervatore. Per McCain in Ohio è condizione necessaria ma non sufficiente per arrivere alla Casa Bianca.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Spagna