ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: una ventina di feriti nell'attentato dell'Eta in Navarra

Lettura in corso:

Spagna: una ventina di feriti nell'attentato dell'Eta in Navarra

Dimensioni di testo Aa Aa

Avrebbe potuto provocare una strage l’autobomba esplosa nel parcheggio dell’Università di Navarra a Pamplona, nel nord della Spagna.

L’esplosione, che ha ferito una ventina persone in modo leggero, è stata preceduta da una telefonata ad una società di soccorso stradale di Alava, nel paese basco, in una provincia confinante con la
Navarra. Un uomo, che ha detto di chiamare a nome dell’Eta, ha avvertito della bomba in un’università, ma senza specificare quale fosse.

“ All’entrata della facoltà – racconta uno studente -abbiamo sentito un’esplosione molto forte. Lo stabile ha tremato, la gente si è spaventata e siamo usciti tutti di corsa. Abbiamo visto una grande nuvola di fumo e mentre scappavamo la macchina che bruciava. Abbiamo capito subito che si trattava di un’automba.”

L’Università di Navarra, di proprietà dell’Opus Dei, è già stata colpita dall’Eta ben cinque volte. L’ultima nel 2002 con un’autobomba nello stesso parcheggio di oggi.

La provincia autonoma di Navarra, di cui Pamplona è la capitale, secondo l’Eta dovrebbe far parte dello stato indipendente basco a cui l’organizzazione terroristica aspira.

L’attentato di oggi sarebbe la risposta al blitz della polizia spagnola di due giorni fa a Pamplona e Valencia nel corso del quale sono stati arrestati tre sospetti dell’Eta.

Secondo gli inquirenti stavano proparando un attacco nella regione di Navarra.