ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il sociale: grande assente di questa campagna elettorale americana

Lettura in corso:

Il sociale: grande assente di questa campagna elettorale americana

Dimensioni di testo Aa Aa

Con la crisi economica e finanziaria in corso, i progetti a carattere sociale sono stati i grandi assenti di questa campagna elettorale americana, almeno nei dibattiti e nei comizi.

Nonostante la previdenza sociale sia particolarmente deficitaria negli Stati Uniti, nessuno dei due candidati propone nulla di rivoluzionario.

“Né Barack Obama né John McCain sono favorevoli all’introduzione di un sistema di assistenza pubblica simile a quello europeo. E’ anche vero che se guardiamo il budget federale per il 2008, il 47-48 percento delle uscite è già destinato a programmi a carattere sociale.”

Al di là dei casi limite presentati dal film di Michael Moore, “Sicko”, la spesa sanitaria è esorbitante e lo sarà ancora di più in futuro: nel 2017 toccherà i 4000 miliardi di dollari contro gli attuali 2200.

Attualmente 48 milioni di americani non sono coperti dalla cassa malattia, e cento milioni lo sono solo parzialmente.

Due sono i programmi sanitari negli Usa: Medicare per gli ultra sessantacinquenni, e Medicaid per i più indigenti. Gli altri si rivolgono al settore privato.

Il 66 percento dei lavoratori dipendenti beneficia di un’assicurazione aziendale, a cui partecipa il datore di lavoro, ma in caso di perdita del posto, addio assicurazione.

Le prestazioni sanitarie sono sempre più care – per questo il senatore McCain punta alla riduzione dei costi, ma senza l’intervento dello Stato, aprendo il mercato dell’assicurazione malattia e lasciando a ogni cittadino la possibilità di scegliere il suo assicuratore. Obama è invece per una copertura universale e vorrebbe renderla obbligatoria per l’infanzia.

Altra questione trascurata nel corso dei diversi dibattiti: la scuola. Entrambi i candidati sono d’accordo che bisogna aumentare la consistenza delle borse di studio per gli studenti universitari. Obama chiede inoltre di aumentare lo stipendio ai docenti.

Ci sono poi altre questioni a carattere sociale altamente controverse: l’interruzione volontaria della gravidanza, o il matrimonio omosessuale, temi che vedono i due candidati su posizioni opposte: Obama è per l’aborto e per l’unione civile tra cittadini dello stesso sesso, contro su entrambi i fronti il candidato repubblicano.