ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Congo, l'esercito in fuga lascia la città di Goma alle forze ribelli

Lettura in corso:

Congo, l'esercito in fuga lascia la città di Goma alle forze ribelli

Dimensioni di testo Aa Aa

Le forze armate congolesi in fuga davanti all’avanzata dei ribelli. L’esercito regolare ha abbandonato la città di Goma, nell’est della Repubblica democratica del Congo, per ripiegare più a sud, in direzione di Bukavu.

Intanto le forze ribelli guidate dal generale di etnia tutsi Laurent Nkunda hanno proclamato un cessate il fuoco unilaterale, ufficialmente per non creare il panico tra la popolazione di Goma, che ha già iniziato a lasciare la città, capoluogo della provincia del Nord Kivu.

Sempre più complicata la posizione dei 17.600 caschi blu dell’Onu. Criticati dal governo congolese, a cui pure hanno fornito un sostengo militare, si ritrovano ora esposti agli attacchi dei ribelli.

Il segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, si è detto allarmato per un’escalation che rischia di creare una catastrofe umanitaria su scala regionale. Drammatiche le condizioni dei rifugiati. Nei giorni scorsi in migliaia si erano riversati nelle strade di Goma, quando ancora sembrava sicura. Ora tornano a scappare: “I nostri bambini hanno fame e non hanno niente da mangiare e niente da bere. Speriamo che questa guerra finsica presto, per poter tornare ai nostri villaggi e poter recuperare le scorte di cibo che abbiamo abbandonato”.

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha convocato una riunione straordinaria per discutere della crisi, mentre la presidenza francese dei Ventisette si è detta favorevole a dispiegare una forza europea di 1.500 uomini.