ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: il complotto contro Obama sfiora la campagna elettorale

Lettura in corso:

USA: il complotto contro Obama sfiora la campagna elettorale

Dimensioni di testo Aa Aa

Non ha avuto pesanti ripercussioni sulla campagna elettorale statunitense il complotto che aveva tra gli obiettivi l’omicidio di Barack Obama.

Daniel Cowart, ventenne del Tennessee e Paul Schlesselman, diciottenne dell’Arkansas,entrambi neonayisti sono stati bloccati giovedì scorso in dagli agenti federali.

Il loro piano oltre all’assassinio del candidato democratico era compiere il massacro di un gruppo di studenti afroamericani.

“Credo che quello che stia caratterizzando la campagna elettorale- ha dichiarato Barack Obama – sia davvero la marginalizzazione di questi gruppi che si basano sull’odio. Non sono loro l’America, e non sono il nostro futuro.”

Ma lei è preoccupato per la sua sicurezza?

“Ho i i migliori amici del mondo accanto: i servizi segreti” ha concluso Obama.

A Bells, la cittadina del Tennessee da dove proviene uno degli arrestati, David Cowart, c‘è incredulità:

“Sono sconvolta e sorpresa -dice una vicina di casa – non volevo crederci. Pensavo che fosse un modo per incastrare questo ragazzo.”

David Coward lavorava in questo negozio di alimentari. Ecco le reazioni degli abitanti:

“ E’ incredibile, una cosa da matti e senza senso..ci sono dei bianchi che votano per Obama. Come ci sono dei neri che votano per McCain. Tra l’altro sono sicuro che se dovesse vincere McCain noi non andremmo ad ammazzare i bianchi.”

“Fa paura pensare che ci sia qualcuno che possa arrivare e ucciderci, malgrado non abbiamo fatto niente. Ti fa pensare ai discorsi in cui si dice che la discriminazione e il razzimo non ci sono più. Ma se ti guardi intorno ti rendi conto che ci sono ancora e sono a livelli preoccupanti.”