ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: Sarkozy annuncia la terza fase

Lettura in corso:

Francia: Sarkozy annuncia la terza fase

Dimensioni di testo Aa Aa

Al via la terza fase. Dopo banche e aziende lo Stato francese interviene a favore dei lavoratori. In particolare di quelli che il lavoro non ce l’hanno piú o rischiano di perderlo. Nicolas Sarkozy ha presentato il suo progetto a Rethel nelle Ardenne. Prevede la creazione di 100 mila contratti assistiti supplementari cioè aiuti di stato per chi è senza lavoro, l’estensione dei contratti di transizione professionale e la creazione di un unico ufficio di collocamento.

Ma Sarkozy punta anche su altro per creare nuovi posti di lavoro.

“Siamo il paese piú turistico del mondo. É normale che nella prima destinazione turistica del mondo la domenica tutti i negozi siano chiusi?”

Il piano sarà sottoposto alla votazione del parlamento. Sarkozy nelle Ardenne è stato accolto da una manifestazione di protesta organizzata dai sindacati.

“Il primo intervento del presidente è stato a favore dalle banche, il secondo per aiutare le imprese. La somma è di 400 miliardi di euro di prestiti o di garanzie statali. Il piano di sostegno ai lavoratori prevede zero finanziamenti”.

Critiche prevedibili, considerato che Sarkozy ha scritto il piano senza consultare i sindacati. Ma, per discutere dei nuovi contratti, il presidente ha annunciato che il confronto con le parti sociali ci sarà.