ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nel giorno dei funerali la Siria condanna l'attacco Usa

Lettura in corso:

Nel giorno dei funerali la Siria condanna l'attacco Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

Sette o otto persone hanno perso la vita nell’attacco sferrato dalle forze armate statunitensi nella zona di Albu Kamal, in Siria, a 500 chilometri da Damasco.

Dopo la conferma da parte di un rappresentante americano che ha parlato anche di vittoria contro il terrorismo, la reazione siriana è stata durissima. Il ministro degli Esteri Walid Mouallem, ha accusato gli Stati Uniti di aver portato avanti un’aggressione terroristica e di aver ucciso dei civili.

“E’ un’aggressione criminale e terroristica e noi ne attribuiamo la responsabilità al governo americano. Devono aprire un’inchiesta e tornare da noi con i risultati alla mano”

L’azione militare statunitense sarebbe stata diretta a contrastare l’attività di ribelli che avrebbero usato la Siria come base per colpire l’Iraq.

Anche il premier libanese Siniora ha definito l’attacco americano una grave violazione della sovranità siriana e per il Cremlino azioni di questa violenza non possono che peggiorare la situazione dell’area mediorientale