ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli ultraortodossi fermano la Livni, si va verso elezioni anticipate

Lettura in corso:

Gli ultraortodossi fermano la Livni, si va verso elezioni anticipate

Dimensioni di testo Aa Aa

Zipi Livni ha gettato la spugna. Opta per il ricorso alle urne, fallito il tentativo di formare una coalizione di governo in sostituzione del dimissionario Ehud Olmert.

Non è riuscita a superare lo scoglio più difficile: stringere un’alleanza con gli ultraortodossi dello Shass, che ieri hanno ribadito di escludere qualsiasi partecipazione ad un governo da lei diretto. Tutta la giornata di sabato è stato un susseguirsi di consultazioni tra consiglieri e possibili alleati. Poi la decisione.Oggi nell’incontro con il presidente Shimon Peres comunicherà la decisione di procedere ad elezioni anticipate. Che cosa succederà?

Peres potrebbe prendere tempo prima di informare il parlamento della rinuncia della Livni. E affidare la missione di formare un nuovo governo ad un altro dirigente politico. Ma sembra un’ipotesi poco credibile. Più probabile sciolga le camere. Le elezioni potrebbero svolgersi il prossimo febbraio.